È necessario creare una playlist di sesso? Sì, c'è un'arte per far accadere la magia della camera da letto

Li abbiamo visti tutti: sai, le epiche scene d'amore nei film sono state rese più perfette con una fantastica colonna sonora. La domanda è: abbiamo davvero bisogno di quel boom boom nella vita reale? La risposta, a quanto pare, è sì. E a quanto pare, questa è una scienza.



Foto dalla collezione Everett: Ghost (1990) Unchained Melody è sinonimo di questa scena dei preliminari trasformata in ceramica.



trucchi sessuali per compiacere il tuo uomo

A parte una memorabile sessione di make-out per il primo album di The Weeknd, la musica non ha avuto una presenza importante nei miei incontri bollenti. Forse avrei dovuto dargli più tempo di trasmissione. Dopotutto, inserirlo in una playlist impostata ottiene un sacco di buon clamore. Il problema è: da dove comincio? E quali canzoni metto nella mia playlist per far accadere la magia?

La prima cosa che devi sapere è che creare una playlist fantastica per fare l'atto non equivale a mettere insieme a caso le canzoni che ti piacciono. È necessario riflettere molto per assicurarsi che la musica renda un buon momento ancora migliore. Prima ancora di creare una playlist, pensa a qual è il tuo obiettivo, dice il DJ e produttore Tinc. Alcune canzoni sono più stimolanti e possono farci sentire più connessi al nostro corpo rendendo i movimenti più sensuali.



Usa la tua playlist per creare l'atmosfera. Dì che sei in vacanza al mare e desideri vibrazioni divertenti e giocose. Il cantautore Linying dice che le canzoni che non raggiungono più di 100 battiti al minuto (bpm) sono la tua jam. Sentiamo che questo tempo ha una ripetizione per essere uno dei più sexy, vale a dire perché imita il ritmo dei movimenti dell'anca durante il sesso. Stiamo parlando di canzoni come The Weeknd's I Feel it Coming e Fifth Harmony’s Worth It. Se non sei sicuro di come calcolare i tempi, google. Molti siti (prova http://songbpm.com) ti consentono di inserire il titolo di una canzone e generare un bpm. Ma se vuoi un'esperienza emotiva e intensa, scegli canzoni che abbiano un significato per entrambi. Pensa a brani che ti riportano ai momenti che caratterizzano la tua relazione, come la canzone che metti in ripetizione durante un viaggio, dice. oppure, se vuoi un'esperienza più viscerale, scegli roba che includa le impennate del pianoforte e del violino, aggiunge Roger Low, sound designer di film che insegna al Politecnico di Singapore. Questi strumenti hanno un elemento umano che l'elettronica e la house non hanno.

Foto da Immagini TPG: Titanic (1997): la scena di Jack e Rose Sto volando non sarebbe completa con l'iconico tema My heart Will Go On.



Il che ci porta al punto successivo: crea insieme la playlist della tua camera da letto. Dopotutto, ognuno risponde in modo diverso alle canzoni e ciò che ti fa muovere potrebbe evocare ricordi spiacevoli per lui. Linying dice: niente è sicuro. Anche la migliore canzone d'amore mai scritta potrebbe essere ciò per cui la tua dolce metà ha pianto durante una rottura. Non vuoi che si attivi a metà durante il tuo collegamento.

Fin qui tutto bene. Ho messo alla prova queste teorie, chiedendo al mio partner di inventare una playlist insieme. Anche se lui preferisce le grandi ballate e io sono appassionato di musica dance, siamo riusciti a un compromesso che includeva canzoni di Aerosmith e Sia (per lui), e Ariana Grande e One Republic (per me). Ma ecco un suggerimento importante: non limitarti a mescolare.

Foto dalle immagini TPG: Romeo + Juliet (1996): Leonardo DiCaprio e Claire Danes si incontrano in modo carino attraverso un acquario, sulle note di Kissing You di Des'ree.

tintura per capelli blu su capelli rossi

Nel nostro caso, le cose sono iniziate alla grande perché ero molto interessato alle prime due canzoni della playlist. Ma poi è arrivata una canzone un po 'più pessimistica e ho subito sentito il mio umore calare. Ascoltare l'intera colonna sonora prima di scendere e sporcarsi aiuterebbe a individuare i brani che sembrano fuori posto e ridurre al minimo il ronzio.

Quindi, per rispondere alla grande domanda: direi che la musica dà il tono al divertimento. Ha aumentato le sensazioni e reso le cose più divertenti. Dipende anche dalle posizioni: se sei tu a prendere il comando, la musica ti aiuta a stabilire il ritmo.

Quindi non cercare una playlist generica su Spotify. Curatene uno. Direi che ne vale la pena.

Questa storia è stata originariamente pubblicata nel numero di agosto 2018 di Her World.