10 motivi per quella eruzione cutanea sulla tua vagina

Una vagina pruriginosa potrebbe essere il risultato di eczema, infezione da lievito o anche una STI. Scopri cos'altro causa le eruzioni vaginali e come trattarle.


10 motivi per quell



come sbarazzarsi del cibo

FOTOGRAFIA: Attila Barabas, 123rf.com



Le eruzioni vaginali di solito si verificano a causa di reazioni allergiche, malattie sessualmente trasmissibili e squilibri fungini o batterici. Sebbene possano essere scomodi, raramente sono pericolosi e di solito sono facilmente curabili. Ecco alcune cause di eruzioni vaginali.

1. Igiene personale inadeguata
L'area genitale è umida e calda, rendendola il terreno fertile perfetto per i batteri, specialmente con perdite vaginali, sudore e accumulo di urina. Quindi tieniti pulito. Lavare l'area genitale con acqua e sapone delicato per aiutare a controllare la crescita dei batteri e limitare le irritazioni e le infezioni. E quando hai il ciclo, cambia regolarmente il tuo assorbente.



2. Irritanti
La dermatite da contatto è una condizione causata dal contatto con sostanze chimiche irritanti, che può causare un'eruzione cutanea pruriginosa. Questi irritanti possono includere sapone, detergenti, bagnoschiuma, spray femminili, lavande, preservativi in ​​lattice, contraccettivi topici, lubrificanti, creme e carta igienica profumata. L'eruzione cutanea può essere facilmente risolta semplicemente cambiando i prodotti. Anche gli indumenti aderenti o sintetici possono sfregare contro le aree sensibili e causare un'eruzione cutanea.

3. Infezione di lievito
Mentre il lievito è un fungo che normalmente esiste nella vagina, quando cresce incontrollato (di solito dopo un ciclo di antibiotici), può causare un'infezione fastidiosa con sintomi come prurito, bruciore e secrezione grumosa.

Leggi di più: 4 semplici passaggi per ciglia più lunghe e folte



4. Malattia della pelle
A volte, le malattie della pelle come l'eczema e la psoriasi possono anche causare arrossamenti e prurito nella regione genitale. L'eczema provoca infiammazione con pelle secca, pruriginosa e squamosa, mentre la psoriasi provoca macchie rosse o bianche in rilievo sormontate da squame argentee. Mantenere l'area ben idratata aiuterà, ma un medico può prescrivere creme steroidee e / o antistaminici per ridurre il prurito.

5. Infezioni sessualmente trasmissibili
Le malattie sessualmente trasmissibili possono essere trasmesse durante i rapporti sessuali non protetti e causare eruzioni cutanee, bruciore e prurito vaginale. Questi includono clamidia, tricomoniasi, gonorrea, herpes genitale e verruche. Le condizioni possono anche causare escrescenze anormali, perdite vaginali verdi o gialle e dolore durante la minzione. È importante consultare un medico se sospetti che l'eruzione cutanea sia causata da una STI.

6. Infezione batterica
La vaginosi batterica (BV) si verifica a causa di uno squilibrio batterico. Provoca un'eruzione cutanea pruriginosa che di solito è accompagnata da una secrezione maleodorante che può essere sottile e grigia o bianca. Una volta diagnosticata, la BV viene trattata con un ciclo di antibiotici. Un'altra condizione è la follicolite, che è un fusto del capello infetto. Un nodulo rosso e tenero può formarsi quando i batteri della pelle causano un'infezione alla base del fusto del capello.

7. Infestazione
La scabbia è una condizione della pelle causata da minuscoli acari che si insinuano negli strati esterni della pelle. Provocano prurito intenso e un'eruzione cutanea simile a un brufolo, che viene trattata con una crema topica da prescrizione.

Leggi di più: Perché fare la Paleo e altre tre diete può essere dannoso per la salute

I pidocchi pubici sono piccoli insetti che si attaccano alla pelle e ai capelli nell'area pubica. Provocano un intenso prurito ai genitali o all'ano e talvolta una lieve febbre e bassa energia. Il trattamento avviene mediante applicazione topica da banco.

8. Cisti della ghiandola di Bartolini
Le ghiandole di Bartolini sono due piccole ghiandole situate su ciascun lato dell'apertura della vagina, che producono fluidi che lubrificano l'apertura. Se una delle ghiandole si blocca, il liquido può accumularsi e causare un nodulo indolore chiamato cisti di Bartolini. Queste cisti di solito non hanno bisogno di cure, ma a volte necessitano di drenaggio chirurgico se una ghiandola viene infettata.

9. Menopausa
Quando le donne entrano in menopausa, i livelli di estrogeni diminuiscono e questo può portare a secchezza e irritazione vaginale, specialmente dopo il rapporto sessuale se non c'è abbastanza lubrificazione.

10. Cancro vulvare
In rari casi, un'eruzione vaginale può essere causata dal cancro vulvare. Sebbene i primi sintomi non siano sempre presenti, alcune donne possono avere prurito persistente o una macchia di pelle rossa, rosa o più chiara dell'area circostante.